Fagio's Corner

Live Shows – parte 2

Live Concert

Nel precedente post ho cercato di esporre quali sono i problemi legati al mondo della musica live e le ragioni del suo progressivo declino. Dal momento che fare critica sterile non è nel mio stile, questa volta parlerò di un possibile modello di organizzazione dei live alternativo a quello esistente che potrebbe rendere il processo più equo e soddisfacente per tutte le parti in gioco.

Cominciamo col parlare della band che, oltre ad offrire il suo prodotto musicale, si occupa della promozione sui propri canali, social e non. I ricavi diretti provengono dalla vendita del merchandise e dal costo del biglietto di ingresso.

Il gestore del locale oltre a mettere a disposizione la location e accollarsi le spese per la cena di band e staff, si occupa di investire a sua volta una quota in promozione, questo non per fare un favore alla band, ma per assicurarsi un pubblico abbondante dal momento che i suoi guadagni deriveranno dall’incasso del bar. Inoltre, più la serata sarà di successo, più aumenterà la notorietà del locale che potrà così allargare la sua clientela.

L’agenzia che si occupa di promuovere l’evento riceve un compenso fisso dal locale. Siccome sia la band che il gestore devono poter contare su un lavoro efficiente, l’agenzia va scelta con grande attenzione e secondo criteri molto rigidi.

Ovviamente dal punto di vista organizzativo bisognerà osservare alcune accortezze, come ad esempio l’intelligente collocazione dei concerti in date che non coincidano con altri eventi e che possano essere “comode” per il pubblico.

Studio Update

Questa organizzazione permette a tutte le parti in gioco di guadagnare e nello stesso tempo mette tutti nelle condizioni di offrire il miglior servizio possibile, dal momento che più si lavora bene e più si incassa. Oltre alla capacità della band di offrire un intrattenimento di qualità, si mettono in gioco anche le capacità dell’agenzia e del locale di promuovere e di promuoversi in maniera efficace, aumentando in tal modo le potenzialità del proprio business.

Leave a Reply